«Champagne!» al Capriccio Italiano Festival

Al Teatro di Cestello a Firenze, un programma interamente dedicato ai compositori francesi che più hanno contribuito al passaggio dal Romanticismo alla Modernità: da Debussy a Poulanc, passando per Milhaud e Ravel, del quale vi proponiamo estratti dalla Sonata in Sol maggiore per violino e pianoforte trascritta da Antonio Aiello per violino e nonetto e da lui eseguita con i Solisti dell'Orchestra Nazionale Artes diretti da Andrea Vitello. E quale miglior abbinamento, se non lo champagne? L'insieme di sensazioni evanescenti, sogni ed emozioni surreali in un quadro sfuggente, quasi etereo, della Francia a cavallo tra XIX° e XX° secolo.

Per ascoltare altre trascrizioni di Antonio Aiello, vedi Arrangiamenti >

Con la Tuscan Chamber Orchestra a Pisa

Iniziato nel 2008, il sodalizio artistico con la Tuscan Chamber Orchestra è oramai consolidato ed estremamente prolifico. Almeno una volta l'anno Antonio Aiello viene regolarmente invitato come solista e molto spesso anche come maestro concertatore o direttore d'orchestra. Nel seguente video potrete ascoltare estratti da uno dei concerti più spettacolari nati da questo connubio: il Concerto per violino e due orchestre RV582 di Vivaldi «Per la S.S.Assunzione di M.V.», eseguito nel giugno 2016 presso la Chiesa di Santa Caterina d'Alessandria in Pisa.

Altri concerti con la Tuscan Chamber Orchestra sono su YouTube >

Lachner per FerraraMusica

Fin da giovanissimo, Antonio Aiello si è sempre dedicato con particolare predilezione alla musica da camera in tutti i tipi di formazione, dal classico quartetto d'archi o con pianoforte fino ai più originali organici in settimino, ottetto e persino nonetto, come è possibile ascoltare nel video seguente, contenente estratti del Nonetto di Franz Lachner eseguito nel febbraio 2020 presso il Teatro Comunale «Claudio Abbado» di Ferrara.

Per consultare il repertorio dettagliato di Musica da camera >

Un organo tra le Alpi svizzere

Antonio Aiello può vantare un repertorio di Sonate per violino e pianoforte piuttosto consistente e nel corso degli anni si è esibito in duo con pianisti di fama internazionale, come Paolo Vergari e Igor Longato. Tuttavia, un incontro fortuito dopo tanti anni con l'organista Matteo Venturini ha fornito lo spunto per dare vita ad un nuovo originale progetto sfruttando il virtuosismo strumentale di entrambi, ossia suonare insieme un repertorio che normalmente non sarebbe per violino e organo, come il «Praeludium und Allegro» di Kreisler, la celebre «Ciaccona» di Bach con accompagnamento di Schumann o «Introduction et Rondo Capriccioso» Op.28 di Saint-Saëns, del quale vi proponiamo estratti del concerto tenutosi nel settembre 2019 presso la Evangelische Dorfkirche di Samedan, un'incatevole località nei pressi di St.Moritz a 1721m di quota sulle Alpi svizzere.

Per consultare il repertorio dettagliato per Violino e pianoforte >

Con i Sonatori Fiorentini su strumenti originali

Dal 2004 Antonio Aiello si dedica alla prassi esecutiva della musica antica su strumenti originali. Nel 2009 ha registrato con i Sonatori Fiorentini «Diavolo & Follia» su violino barocco e, nei mesi successivi, numerosi sono stati i concerti per il lancio del disco; nel seguente video sono presenti estratti da quello dell'aprile 2010 presso la Cappella Palatina di Palazzo Pitti a Firenze.

Per consultare il repertorio dettagliato di Musica Antiqua >

  • Arrangiamenti

    Oltre alla carriera concertistica, Antonio Aiello può vantare un vasto catalogo di arrangiamenti per i più disparati organici regolarmente eseguiti in tutto il mondo.

  • Trio Operacento

    Grazie al fortunato incontro e al profondo sodalizio artistico creatosi con la pianista Francesca Sperandeo ed il violoncellista Antonino Puliafito, il Trio Operacento svolge un'intensa attività concertistica.

  • Progetti proposti

    A musical Voyage, Ascoltando il cinema, Diabolus in musica, I concerti della Natura e The Eight Seasons sono solo alcuni dei brillanti programmi per violino solista e orchestra da camera ideati, arrangiati, eseguiti e diretti da Antonio Aiello.

  • Repertorio