Violini ed archi

«Mi è sembrato doveroso dedicare una pagina di questo website ai miei ferri del mestiere. Tutti i musicisti sono sempre piuttosto interessati (forse troppo!) agli strumenti dei colleghi e pochi si dicono soddisfatti dei propri. Inoltre è opinione comune che un violino di grande valore possa cambiare le sorti di un'esecuzione e rivoluzionare come per magia la musicalità del proprietario. Più volte al termine di un concerto, di un concorso o audizione mi è stato chiesto che violino possedessi, con grande delusione di tutti gli astanti allorchè veniva rivelata la verità. Tuttavia, devo ammettere con grande soddisfazione che sono orgoglioso dei miei violini e dei miei archi, nonostante il loro valore decisamente modesto per gli standard di mercato. Nella mia vita ho avuto modo di suonare in concerto violini con nomi prestigiosissimi (Nicola Amati, Andrea Guarneri e Santo Serafino), ma non per questo mi sono sentito improvvisamente illuminato dall'arte o protetto dalle Muse ispiratrici. Anzi, sono poi tornato volentieri ai miei umili strumenti.» Antonio Aiello

Galleria fotografica

  • Diavolo & Follia

    «This is what we can define a demoniac performance even without taking any reference to the subject of the disc. The Sonatori Fiorentini are certainly at their ease between pulses and dynamic variety while always keeping faith with the text and the tradition of baroque repertoire. Lead violinist Antonio Aiello is a very gifted and refined musician...» Onclassical.com

  • Programmi proposti

    A musical Voyage, Ascoltando il cinema, Diabolus in musica, I concerti della Natura e The Eight Seasons sono solo alcuni dei brillanti programmi per violino solista e orchestra da camera ideati, arrangiati, eseguiti e diretti da Antonio Aiello.

  • Notizie e curiosità