Composizioni ed arrangiamenti

«Parallelamente agli studi violinistici, ho dedicato diversi anni della mia vita allo studio della composizione, pur non arrivando mai ad ottenere il diploma per svariati motivi. Uno dei principali è stata sicuramente la mancanza di tempo soprattutto per ottenere un livello pianistico sufficiente al fine di soddisfare le richieste dei programmi didattici dei Conservatori, colmi di pianisti che cercano un qualche sbocco nel mondo musicale. In effetti, non ho avuto il coraggio di tralasciare la mia carriera concertistica per trascorrere ore al pianoforte. Tuttavia, il motivo determinante è stato sicuramente il pensiero antitetico rispetto al gusto ed alla moda corrente, ossia lo sperimentalismo. Penso che la musica cosiddetta classica debba uscire da questo sterile accademismo riservato ad una élite di pseudo-intellettuali e tornare finalmente alla propria funzione se non vogliamo definitivamente svuotare le sale da concerto: dilettare il pubblico, commuoverlo o divertirlo, portarlo alla catarsi o almeno al momentaneo oblio dei problemi della vita quotidiana. Fortunatamente, i miei sforzi in tale ambito mi hanno fatto raccogliere non poche soddisfazioni: diverse mie composizioni per violino ed orchestra o violino e pianoforte sono state eseguite con successo in Italia ed all'estero, oltre a quasi un centinaio di apprezzati arrangiamenti per gli organici più disparati.» Antonio Aiello

Documentazione audio

Nel player sottostante sono presenti alcuni estratti registrati dal vivo di tre composizioni di Antonio Aiello, ossia l'ultimo movimento della "Keltische Fantasie" per violino ed orchestra, il finale della "Romance" per violino, 2 oboi, 2 corni ed archi e le prime battute del "Lieder ohne Worte" per violino e pianoforte. Inoltre, proproniamo alcuni tra i suoi più riusciti arrangiamenti, come "Nightclub 1960" per violino, archi e percussioni, dalla Histoire du Tango di Piazzolla (originariamente per flauto e chitarra) ed "Escualo" per violino ed orchestra sempre di Piazzolla (originariamente per quintetto composto da violino, bandoneón, chitarra, contrabbasso e pianoforte), nonchè numerose colonne sonore di film arrangiate per un ensemble composto da soprano, quintetto d'archi, flauto, oboe, clarinetto, fagotto, pianoforte e percussioni (originariamente per orchestra sinfonica).

  • Diavolo & Follia

    «This is what we can define a demoniac performance even without taking any reference to the subject of the disc. The Sonatori Fiorentini are certainly at their ease between pulses and dynamic variety while always keeping faith with the text and the tradition of baroque repertoire. Lead violinist Antonio Aiello is a very gifted and refined musician...» Onclassical.com

  • Programmi proposti

    A musical Voyage, Ascoltando il cinema, Diabolus in musica, I concerti della Natura e The Eight Seasons sono solo alcuni dei brillanti programmi per violino solista e orchestra da camera ideati, arrangiati, eseguiti e diretti da Antonio Aiello.

  • Notizie e curiosità