ENCORES

Un originale programma composto da una serie di brevi composizioni per lo più di carattere virtuosistico; tanti autori a coprire oltre due secoli e tanti stili a confronto, da Čajkovskij a Piazzolla, con l'unico obiettivo di esaltare tutte le peculiarità del violino, spingendole fino a limiti impensabili. Una sorta di maratona musicale per Antonio Aiello, anche in questa occasione solista e concertatore de I Virtuosi Italiani nell'ambito della XVI Stagione Concertistica presso la Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico di Verona che nel 1769 ospitò un concerto di Wolfgang Amadeus Mozart. Il critico musicale Gianni Villani recensiva: «Mattinata molto spettacolare soprattutto per merito di Antonio Aiello, un vero mattatore che ha dominato la scena lasciandosi andare ad un fraseggio libero e fluido con cui ha potuto sfogare liberamente il suo straordinario istinto musicale. Grande pulizia del suono, con passaggi virtuosistici superati senza difficoltà e competenti scelte interpretative. Applausi finali alle stelle».

La visione integrale del concerto è disponibile su YouTube >

Con I Virtuosi Italiani nella Chiesa di Vivaldi

Almeno una volta a settimana durante tutto il corso dell'anno, Antonio Aiello si esibisce come solista e concertatore de I Virtuosi Italiani presso la Chiesa di Santa Maria della Visitazione in Venezia, detta della Pietà, ove Antonio Vivaldi fu maestro di violino dal 1703 al 1718 e compose alcune tra le sue principali opere, come le famose «Quattro Stagioni». Nel seguente video abbiamo proposto una piccola rassegna di estratti da concerti e prove nella splendida cornice della Pietà, tra i quali un breve momento con la partecipazione straordinaria del virtuoso del contrabbasso Enrico Fagone.

Per informazioni dettagliate circa i prossimi concerti di Antonio Aiello nella Chiesa di Vivaldi, consultare Agenda >

Repertorio solistico

Il repertorio solistico di Antonio Aiello è estremamente vasto: nel corso della sua carriera, infatti, ha eseguito oltre cinquanta concerti barocchi per violino, archi e basso continuo (Bach, Vivaldi, Telemann, Locatelli e Leclair), l'integrale dei concerti di Mozart e Mendelssohn, il Concerto per violino in Re maggiore Op.61 di Beethoven nella KKL Saal di Luzern (CH) accompagnato dalla Luzerner Sinfonieorchester diretta da Tomáš Koutník, il Concerto per violino in Sol minore Op.26 di Bruch, il «Poème» Op.25 di Chausson, «Introduction et Rondo Capriccioso» Op.28 di Saint-Saëns, «Zigeunerweisen» Op.20 e «Carmen Fantasy» Op.25 di Sarasate, nonché il meraviglioso Concerto per violino in Re maggiore Op.35 di Čajkovskij, di cui vi proponiamo alcuni estratti dal primo movimento con l'Orchestra Nazionale Artes diretta da Kristof Falise.

Per informazioni dettagliate, consultare Violino e orchestra >

  • Arrangiamenti

    Oltre alla carriera concertistica, Antonio Aiello può vantare un vasto catalogo di arrangiamenti per i più disparati organici regolarmente eseguiti in tutto il mondo.

  • Trio Operacento

    Grazie al fortunato incontro e al profondo sodalizio artistico creatosi con la pianista Francesca Sperandeo ed il violoncellista Antonino Puliafito, il Trio Operacento svolge un'intensa attività concertistica.

  • Progetti proposti

    A musical Voyage, Ascoltando il cinema, Diabolus in musica, I concerti della Natura e The Eight Seasons sono solo alcuni dei brillanti programmi per violino solista e orchestra da camera ideati, arrangiati, eseguiti e diretti da Antonio Aiello.

  • Repertorio