ENCORES!

Programma composto da una serie di brevi composizioni di carattere virtuosistico; tanti stili a confronto, da Čajkovskij a Piazzolla, con l'obiettivo da parte del compositore di esaltare tutte le peculiarità del violino, spingendole fino a limiti impensabili. «Mattinata molto spettacolare soprattutto per merito di Antonio Aiello, un vero mattatore che ha dominato la scena lasciandosi andare ad un fraseggio libero e fluido con cui ha potuto sfogare liberamente il suo straordinario istinto musicale. Grande pulizia del suono, con passaggi virtuosistici superati senza difficoltà e competenti scelte interpretative. Applausi finali alle stelle» (Gianni Villani)

Con i Virtuosi Italiani nella Chiesa di Vivaldi

Dopo il grande successo riscosso nei mesi passati, Antonio Aiello ricoprirà nuovamente il ruolo di solista e maestro concertatore alla guida dei Virtuosi Italiani in numerose altre occasione interpretando, tra l'altro il Concerto in Sol minore TWV51:g1 di Georg Philipp Telemann, già eseguito presso il Palazzo Ducale di Genova per il prestigioso festival GOG2014, nonchè Il Concerto pour violon en la mineur Op.7 n°5 di Jean-Marie Leclair, presentato per la prima volta in Italia nell'ambito della stagione "Lo spirito della musica di Venezia" organizzata dalla Fondazione Teatro La Fenice, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Ascoltando il Cinema

Alcune pellicole che hanno fatto la storia del cinema sono divenute memorabili anche grazie al perfetto connubio con una colonna sonora che ha il potere di coinvolgerci emotivamente, facendoci passare da uno stato d'animo ad un altro con estrema rapidità. Per una volta, però, presso la splendida e storica Pieve di San Michele Arcangelo in Corsanico (LU), sono stati assoluti protagonisti i temi musicali, arrangiati per la Tuscan Chamber Orchestra da Antonio Aiello, il quale ha ricoperto anche i ruoli di maestro concertatore e violino solista.

Notte a Sorengo

Sembrerebbe il titolo di una tela di un maestro impressionista, ma è la tematizzazione scelta per il concerto che si terrà sabato 15 dicembre 2012 presso l'antichissima Chiesa di Santa Maria Assunta a Sorengo, piccolo comune alle porte di Lugano. e che vedrà Antonio Aiello impegnato nella duplice veste di solista e maestro concertatore della Tuscan Chamber Orchestra. In realtà, tutto prende inizio da una qualunque notte di Natale, ma di notte tutto può succedere ed il programma potrebbe prendere una piega del tutto imprevedibile...

Alla Romana

Non si tratta di un discutibile connubio tra musica ed arte culinaria, ma del programma interamente dedicato alla scuola violinistica corelliana che i Sonatori Fiorentini hanno presentato il 16 agosto 2012 a Lucca, il 17 a Deiva Marina (SP) e il 18 a Corsanico (LU), ovviamente su strumenti originali. Sempre rispettando scrupolosamente i manoscritti e la prassi esecutiva dell'epoca, hanno interpretato meravigliose Sonate di Locatelli, Mossi, Geminiani, Valentini e Corelli con le consuete brillantezza espressiva e varietà timbrica.

Goetz & Schubert al Francigena Melody Road

Venerdì 6 luglio 2012, presso la storica e suggestiva Piazza Ospitalieri di Altopascio (LU), nell'ambito del primo Festival Europeo della Via Francigena, la strada utilizzata fin dal decimo secolo per i pellegrinaggi a Roma, Antonio Aiello (violino), Julia Dinerstein (viola), Oleg Kogan (violoncello), Sorin Orcinschi (basso) e Fabrizio Datteri (pianoforte) hanno eseguito il poco noto ma straordinario Quintetto in Do minore Op.16 di Hermann Gustav Goetz, nonchè il celebre Quintetto Op.post.114 di Franz Schubert, meglio noto come Forellen-quintett ("La Trota").

Les Pâques à New-York & Loeffler baroque

Due programmi molto diversi e forse persino opposti tra loro hanno impegnato la Tuscan Chamber Orchestra nel corso della tournée in Alsazia dello scorso fine marzo: il primo, intimamente meditativo, ispirato dalla lettura de "Les Pâques à New-York" di Blaise Cendrars; il secondo, passionale e coinvolgente, dedicato a Bach e Piazzolla. Particolare menzione meritano le mirabili esecuzioni, ad opera del primo violino Antonio Aiello, dei soli dell'Aria "Erbarme dich" tratta dalla Matthäus-Passion di Bach e di "Invierno pornteño" di Piazzolla.

  • Diavolo & Follia

    «This is what we can define a demoniac performance even without taking any reference to the subject of the disc. The Sonatori Fiorentini are certainly at their ease between pulses and dynamic variety while always keeping faith with the text and the tradition of baroque repertoire. Lead violinist Antonio Aiello is a very gifted and refined musician...» Onclassical.com

  • Programmi proposti

    A musical Voyage, Ascoltando il cinema, Diabolus in musica, I concerti della Natura e The Eight Seasons sono solo alcuni dei brillanti programmi per violino solista e orchestra da camera ideati, arrangiati, eseguiti e diretti da Antonio Aiello.

  • Notizie e curiosità